<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2654048931493432&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Blogpost suchen

{{ noResultText }} "{{ keyword }}"

{{ backToText }}

{{ filtered_Items.length }} {{ resultsForText }} "{{ keyword }}"

  • {{ item.authorFullName }} | {{ item.publishedDate|toDate }} | {{ next }},
  • Blog
  • E-commerce sostenibile grazie a imballaggi ecologici

Sostenibilità

E-commerce sostenibile grazie a imballaggi ecologici

La sostenibilità sta diventando un tema sempre più importante nell’e-commerce. Un modo per rispondere a questa esigenza è impiegare imballaggi sostenibili. Le forniamo alcuni suggerimenti su come imballare i suoi prodotti in modo ecologico e fare centro con i suoi clienti.

Gli imballaggi sostenibili contribuiscono a un e-commerce rispettoso dell’ambiente

Jetzt mit Freunden teilen

L’ecologia è la norma

I clienti sono molto sensibili al tema dell’ecologia. Si attendono, giustamente, che le imprese operino in modo sostenibile, garantendo tra l’altro una consegna ecosostenibile dei prodotti acquistati online. Per lei, come commerciante online, il modo più semplice ed efficace per garantire la sostenibilità nelle consegne è adottare imballaggi ecologici.

Calcolate il vostro potenziale di risparmio!

 

 

Una sostenibilità affidabile è importante

Sicuramente ha già sentito l’espressione «greenwashing». Un breve ripasso: significa che le aziende acquisiscono un’immagine ecologica grazie al marketing e alle PR, senza in realtà adottare misure ai fini della sostenibilità, uno specchietto per le allodole insomma.

Per i consumatori non è facile valutare la reale sostenibilità di un’azienda. Cosa è vero? E cosa è fake? Pertanto, se vuole avere uno shop online realmente sostenibile, non è sufficiente vendere prodotti ecologici, ma deve anche garantire una consegna e un imballaggio ecosostenibili, perché gli imballaggi sostenibili conquistano i mercati! Nel nostro blog trova tutte le informazioni importanti sul tema della sostenibilità nell’e-commerce.

 

Quando una consegna è sostenibile?

Se i clienti affermano di dare importanza a una consegna ecologica, intendono un imballaggio sostenibile. Secondo un sondaggio di Nosto condotto nel 2019, il 75% degli acquirenti di articoli di moda vorrebbe meno imballaggio e soprattutto più materiali ecocompatibili.

Questo dato non riguarda naturalmente solo il settore moda. Secondo l’IPC Cross Border E-Commerce Shopper Survey, il 47% di tutti i clienti vorrebbe un imballaggio riciclabile.

 

Cosa sono concretamente gli imballaggi sostenibili?

Fin qui tutto chiaro: sappiamo che i clienti dell’e-commerce vogliono imballaggi sostenibili. Ma quali sono? Per quali applicazioni sono adatti? Continui a leggere: chiariremo i suoi dubbi.

 

Esistono diversi modi per rendere il processo di imballaggio più rispettoso dell’ambiente. Qui entrano in gioco le tre parole chiave dello zero waste: Reduce, Reuse e Recycle!

  • Reduce: riduzione del materiale d’imballaggio
  • Reuse: riutilizzo degli imballaggi
  • Recycle: riciclabilità dell’imballaggio

Punto 1: Reduce, perché ridurre è la cosa più importante

È chiaro che tutto ciò che non viene utilizzato non deve essere riciclato o, ancora peggio, gettato via. Pertanto, la riduzione del materiale d’imballaggio è la prima soluzione.

Ottimizzando l’imballaggio esterno del suo invio, può risparmiare e ridurre il materiale dell’imballaggio interno.

I clienti non sono contenti di ricevere i prodotti ordinati in un imballaggio eccessivamente grande. Fanno un raffronto tra le dimensioni dell’imballaggio e quelle del prodotto e realizzano subito che è stata sprecata materia prima inutilmente, invece di impiegare un imballaggio sostenibile, cosa che mette la sua azienda in cattiva luce. La sua clientela teme infatti che possa trattarsi di greenwashing.

Se poi i suoi clienti devono smaltire l’intero imballaggio, si indispettiscono ancora di più. Alla questione sostenibilità si aggiunge infatti anche un onere ulteriore e, se l’imballaggio non può essere riciclato, persino costi aggiuntivi.

  • Consiglio dell’esperto:
    riduca il materiale d’imballaggio allo stretto necessario e mostri ai suoi clienti che ha a cuore l’ambiente.

Riducendo l’imballaggio, ci guadagna anche lei, perché i pacchi più piccoli pesano meno e si riducono quindi le spese di spedizione.

Inviando merci di piccole dimensioni risparmia innanzitutto carburante e poi denaro, il tutto grazie a imballaggi sostenibili.

Consultazione senza impegno

 

 

Punto 2: Reuse, perché è efficace

Già nella nostre vite private ci capita di donare una seconda vita a un prodotto. È una bella sensazione no? Lo stesso vale per gli imballaggi! Ci sono diversi modi per poter riutilizzare gli imballaggi lungo la catena di creazione del valore.

Cominciamo con i primi anelli di questa catena. Il fornitore le consegna la merce già imballata. Questo imballaggio viene rimosso e smaltito.

Rifletta sulla possibilità di riutilizzare tale imballaggio per il successivo invio. Naturalmente deve esaminarlo con attenzione: è ancora intatto? Riesce ancora a proteggere a sufficienza il prodotto? A seconda del materiale, un imballaggio può essere più o meno riutilizzabile. Se, ad esempio, i cartoni sono ancora in buono stato, può riutilizzarli, garantendo un imballaggio veramente sostenibile.

 

Do it yourself: creare autonomamente il materiale da riempimento

Conosce la macchina per il riempimento degli imballaggi? Le spieghiamo brevemente di cosa si tratta.

Con una macchina per il riempimento degli imballaggi può produrre autonomamente, con vecchi cartoni, materiale di riempimento e per l’esattezza materassini da riempimento imbottiti o piatti. Una macchina per il riempimento degli imballaggi è utilissima per uno shop online, perché consente di adattare il materiale da riempimento rapidamente, al bisogno.

A priva vista, il costo elevato per il suo acquisto può intimorire, ma producendo autonomamente il materiale da riempimento, nel lungo periodo si risparmia molto denaro.

 

Altre interessanti opportunità per gli imballaggi sostenibili

Un’altra possibilità innovativa per riutilizzare il materiale da imballaggio sono i cuscini imbottiti di Karopack. 

Esistono anche aziende che offrono imballaggi esterni riutilizzabili per l’e-commerce. Un esempio è RePack. Ecco come funziona: la merce viene consegnata al cliente in un imballaggio riutilizzabile, il quale viene poi rinviato vuoto al mittente per posta.


  • Consiglio dell’esperto:
    il fatto che lei punti sul riutilizzo del materiale da imballaggio è un aspetto non subito evidente per i suoi clienti. È quindi fondamentale che promuova il suo impegno per un imballaggio sostenibile, all’insegna del motto: fai del bene e fallo sapere!

 

Punto 3: Recycle, perché l’e-commerce funziona anche senza plastica

Tutti noi sappiamo che la plastica inquina i nostri mari e il nostro ecosistema. La società è quindi estremamente sensibile a questo argomento.

La maggior parte dei clienti storce il naso quando vede imballaggi in plastica, perché sono contrari all’obiettivo di un imballaggio sostenibile.

Ma esistono delle alternative! Le mostriamo quali sono i materiali da imballaggio più comuni e come può sostituirli con materiali ecosostenibili. Distinguiamo tra imballaggio interno ed esterno.

 

Imballaggi interni ecologici

Come abbiamo mostrato sopra, le dimensioni perfette dell’imballaggio esterno sono importanti per evitare inutile materiale da riempimento, che va a finire direttamente nel bidone dell’immondizia. 

Tuttavia, non è possibile rinunciare interamente all’imbottitura. Le mostriamo i materiali da riempimento più usati per gli imballaggi interni e le alternative ecosostenibili. Siamo pronti? Via!

A proposito, adattando le dimensioni dell’imballaggio si risparmia anche denaro contante! 

 

Polystyrol chips (patatine in polistirolo)

Le patatine in polistirolo si utilizzano per riempire spazi vuoti e ammortizzare gli urti. I prodotti devono però essere avvolti anche in sacchetti di plastica o pluriball, per evitare che le patatine rovinino la merce.

Le patatine in polistirolo sono prodotte con la plastica, quindi non sono proprio adatte per un imballaggio sostenibile nell’e-commerce. Teoricamente sono riciclabili ma, innanzitutto, i clienti non lo sanno e, in secondo luogo, numerosi centri di riciclaggio non le accettano.

Inoltre, molti clienti considerano le patatine di polistirolo un materiale da imballaggio dannoso per l’ambiente e superfluo, con conseguenze negative per l’immagine della sua azienda.

Esistono tuttavia alternative più ecologiche: materiale da riempimento a base di amido di mais, patate o frumento. Ha lo stesso impiego ed è al 100% biodegradabile. Risparmiare energia grazie alle risorse sostenibili

L’Istituto bavarese per la ricerca e le tecnologie applicate sull’ambiente di Augusta (Institut für Angewandte Umweltforschung und -technik) e l’Istituto IFEU di Heidelberg hanno confrontato l’ecobilancio di entrambi i materiali e sono giunti alla conclusione che sono preferibili le patatine biologiche a quelle in polistirolo, se non vengono riutilizzate. 

  • Consiglio dell’esperto:
    è possibile sostituire i sacchetti protettivi in plastica con sacchetti di carta ecologici.

 

Lana di legno

Questo materiale da imballaggio ecologico ha solo vantaggi:

  • è biodegradabile al 100%
  • è facile da lavorare
  • è economico

Imbottitura con cuscini ad aria: la soluzione non sostenibile per il suo e-commerce

Anche i cuscini ad aria vengono impiegati per riempire spazi vuoti, perché proteggono molto bene dagli urti. Spesso i cuscini ad aria sono in plastica, ma ce ne sono anche in materiale riciclabile come ad esempio in pellicola HDPE, ma anche in questo caso la possibilità di riciclo è un miraggio. Molti centri per il riciclaggio non accettano infatti questo tipo di plastica.

L’aspetto positivo del cuscino ad aria è sicuramente la leggerezza, essendo costituito per il 99% da aria, con un conseguente risparmio di peso e quindi di spese di trasporto. Inoltre, i rifiuti effettivamente prodotti sono estremamente contenuti.

Il problema è che i clienti non reputano i cuscini ad aria un imballaggio ecosostenibile. Occorre quindi utilizzare materiale riciclabile e pubblicizzare che è ecologico e come può essere riciclato.

 

Carta da imballaggio / di giornale

Un’alternativa riciclabile per il materiale da riempimento è la carta da imballaggio o di giornale, che si adatta alle merci piccole e leggere, ma anche a quelle più pesanti.

 

Pluriball

Questo materiale è particolarmente adatto per avvolgere articoli di piccole dimensioni da spedire.

Materiale da riempimento per pacchi

Una buona alternativa è il cartone ondulato. Svolge le stesse funzioni, ma è riciclabile e più adatto per un imballaggio sostenibile.


Imballaggio esterno ecosostenibile per il suo e-commerce

Scegliere le dimensioni giuste dell’imballaggio esterno è il primo passo verso un imballaggio sostenibile e conveniente. Il secondo è utilizzare il «cartone al posto della plastica»!

Ancora meglio dei pacchi in cartone sono i pacchi in cartone riciclato. La Posta li offre di diverse dimensioni.

Cartone ecologico per un trasporto sostenibile

Se spedisce prodotti sensibili alle temperature, la Posta le fornisce un imballaggio ThermoCare, che consente una spedizione a temperatura controllata, senza ulteriori impianti di raffreddamento. Vuole saperne di più? Sul sito della Posta troverà un video esplicativo.Spedire invii refrigerati in un imballaggio sostenibile

Ulteriori vantaggi di questo speciale materiale: i ThermoCare Box sono contenitori riutilizzabili e possono essere interamente riciclati alla fine del loro ciclo di vita.

Nastro adesivo

Il nastro adesivo dei pacchi è composto principalmente da pellicola in plastica, PP o PVC, ricoperto da un adesivo chimico.

Ma anche in questo caso esiste un’alternativa ecologica: il nastro adesivo per i pacchi in carta, rivestito di resina, che può essere facilmente riciclato. Ne esistono di due tipi:

  • versione classica
  • versione umettata: in questo caso il nastro adesivo viene inumidito, aderendo perfettamente al cartone. Questo metodo funziona molto bene e garantisce una spedizione sicura.

Un piccolo svantaggio del nastro adesivo in carta è che non è trasparente.

  • Consiglio dell’esperto:
    per un e-commerce sostenibile non è importante solo l’imballaggio.

 

L’essenziale in breve sull’imballaggio sostenibile

Ha letto tutto il blog? Fantastico! Abbiamo preparato una sintesi dei punti principali, affinché abbia tutte le info su un imballaggio sostenibile a colpo d’occhio.

  • I suoi clienti desiderano un imballaggio ecologico.
  • Ecco come raggiungere rapidamente questo obiettivo:
    • riduca il materiale da imballaggio allo stretto necessario;
    • impieghi per imballare materiale già utilizzato;
    • utilizzi materiale biodegradabile o riciclabile per imballare;
    • i suoi clienti non riconoscono subito a colpo d’occhio che i suoi imballaggi sono sostenibili; richiami quindi la loro attenzione su questo fatto. #zerowasteCalcolate il vostro potenziale di risparmio!