<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2654048931493432&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Blogpost suchen

{{ noResultText }} "{{ keyword }}"

{{ backToText }}

{{ filtered_Items.length }} {{ resultsForText }} "{{ keyword }}"

  • {{ item.authorFullName }} | {{ item.publishedDate|toDate }} | {{ next }},
  • Blog
  • Sostenibilità nell’e-commerce: la sua guida per una logistica ecologica

Rispettoso dell'ambiente

Sostenibilità nell’e-commerce: la sua guida per una logistica ecologica

E-commerce e sostenibilità: per molti è un controsenso! La Posta Svizzera le mostra che il commercio online può anche essere ecologico. Le spieghiamo come può organizzare una logistica più sostenibile, contribuendo così alla creazione di un e-commerce ecologico.

 L’e-commerce può essere sostenibile? La sua guida per una logistica ecologica

Jetzt mit Freunden teilen

Sostenibilità ed e-commerce: la protezione ambientale è un tema importante anche nel commercio online

Sostenibilità, ecologia e ambiente: oggi sono queste le parole chiave. Il cambiamento climatico è un concetto di cui si parlava molto anche prima che iniziasse il movimento Friday for Future, perché riguarda tutti noi, senza distinzioni, nemmeno per l’e-commerce!

La sostenibilità è un tema importante soprattutto nel cross-border e-commerce, perché in questo caso le merci percorrono viaggi più lunghi e i clienti prestano molta attenzione alla compatibilità ambientale dei loro ordini. Scopra qui come migliorare la sostenibilità del suo commercio online.

Consultazione senza impegno

 

 

Invii sostenibili: quali vantaggi offrono?

Il collegamento tra e-commerce e sostenibilità da tempo non è più una rara peculiarità. Basta osservare i grandi e-retailer: Amazon, Gruppo Otto, Zalando, Target; tutti loro investono da tempo su consegne ecocompatibili, ponendosi continuamente nuovi obiettivi di sostenibilità.

Non lo fanno senza una ragione. Secondo uno studio dell’IPC, infatti, il 61% di tutti gli acquirenti online intervistati richiede un’opzione di spedizione sostenibile. Due terzi sono persino disposti ad attendere più a lungo per la consegna a vantaggio di un e-commerce più sostenibile.

Kundenwünsche der Cross-Border-Shopper Fonte: Sondaggio Shopper Survey 2019 condotto da IPC

 

Pagare di più per una consegna sostenibile

Un altro dato molto interessante: il 62% degli intervistati è disposto a pagare 0.10 euro in più per una spedizione a impatto climatico zero. Questo trend si riscontra anche negli imballaggi: l’81% desidera infatti imballaggi riutilizzabili e il 68% è disposto a pagare 0.10 euro in più per averli. La sostenibilità è quindi un tema molto importante anche nell’e-commerce.

 

Informazioni sugli imballaggi a impatto climatico zero

Ha mai pensato a come si potrebbe incrementare la sostenibilità nell’e-commerce? Consideriamo ad esempio l’imballaggio: nasconde un notevole potenziale che può consentire di raggiungere ottimi risultati! Ma cos’è in realtà un imballaggio a impatto climatico zero? Abbiamo raccolto alcune informazioni per lei.

Come si possono realizzare imballaggi ecosostenibili? Legga il nostro blog per scoprire come rendere il suo e-commerce più sostenibile con un imballaggio ecologico. 

 

Motivi i suoi clienti a scegliere maggiore sostenibilità nell’e-commerce

I suoi clienti vogliono ricevere quindi la loro merce in una modalità più ecosostenibile possibile e sono anche disposti a pagare un po’ di più e ad attendere l’ordinazione più a lungo.

La cosa interessante è però che, nonostante queste evidenze, solo il 35% dei consumatori intervistati ha modificato il proprio comportamento nella selezione delle opzioni di spedizione. Durante il processo di ordinazione solo in pochi sono cioè coerenti e scelgono effettivamente una consegna rispettosa del clima.

Ma cosa significa tutto questo per lei come commerciante online? Scelga lei per i suoi clienti! Includa i costi aggiuntivi di una logistica sostenibile nei suoi margini e dia il buon esempio, offrendo soltanto un e-commerce sostenibile.

 

Il nudging spiegato in parole semplici

Un’altra possibilità è il nudging. Nudging in italiano significa dare una spintarella, un colpetto e si intende quando un rapporto è organizzato in modo tale da indirizzare il nostro comportamento spontaneo nella direzione desiderata e opportuna per il protagonista. (fonte: Scheuthle, 2020)

Con il nudging spingere gli acquirenti online in direzione dell’ecologia

Secondo Scheuthle, una spintarella di questo genere è di norma ben accetta, purché abbia un obiettivo umanitario e il tutto si svolga nella massima trasparenza. Come può sfruttare questo effetto per creare processi di e-commerce sostenibili?

Un esempio potrebbe essere organizzare l’opzione di spedizione già in una modalità ecologica (default). Gli effetti positivi non tarderanno ad arrivare, vedrà!

Spedizioni ecologiche nella sua logisticaFonte: Esempio del login clienti Posta documenti di spedizione internazionale

Invece di attendere il benestare dei clienti (opt-in), può motivarli con l’effetto default a lasciare attivo il segno di spunta già inserito.

Oppure spieghi loro in modo breve e conciso quante emissioni di CO₂ risparmiano o vengono compensate con questo tipo di spedizione, promuovendo una maggiore sostenibilità nell’e-commerce.

 

Invio a impatto climatico zero: cosa significa in realtà?

Si può attuare la sostenibilità nell’e-commerce in diversi modi, uno è ad esempio optare per un tipo di invio più lento. Si parla di slow delivery quando si evita una Express o Next Day Delivery.

 

Slow delivery: l’alternativa rispettosa del clima nella logistica

Nel cross-border e-commerce i clienti non richiedono sempre una consegna rapida. Secondo l’IPC, nell’e-commerce internazionale spese e luogo di spedizione, tracciamento degli invii, dazi e gestione dei resi incidono molto di più sulla soddisfazione del cliente rispetto ai tempi di consegna (fonte: sondaggio Shopper Survey 2019 di IPC).

 Offra ai suoi clienti consegne nel pieno rispetto dell’ambiente con la slow delivery

D

È un dato di fatto che gli invii Espresso e Priority vengono spesso trasportati con l’aereo, perché non è possibile ottenere un consolidamento sufficiente. Al contrario, gli invii Economy sono trasportati su strada, raccolti in base alla tratta da percorrere.



  • Consiglio dell’esperto:
  • per rispondere alle diverse aspettative dei clienti, offra più opzioni di consegna, valutandole e analizzandole periodicamente. Ciò l’aiuterà ad apportare le modifiche giuste.

Una slow delivery non è però automaticamente una spedizione sostenibile perché le merci vengono comunque trasportate dal punto A al punto B. All’interno del territorio nazionale può tuttavia essere possibile una spedizione a clima neutrale, a seconda dell’azienda postale che si sceglie. La Posta Svizzera, ad esempio, garantisce la compensazione delle emissioni di CO₂ per tutti gli invii di lettere nazionali, allo scopo di rafforzare la sostenibilità nell’e-commerce, grazie alletichetta pro clima.

 

Scelga il partner di spedizione in modo intelligente

Una regola valida non solo per chi protegge l’ambiente: evitare è meglio che compensare. Un principio che rappresenta una grande sfida nel cross-border e-commerce! Evitare completamente le emissioni di CO₂ è quasi impossibile nel commercio online internazionale.

Ciononostante può dare un segno con i suoi invii, scegliendo il partner di spedizione giusto. Verifichi con attenzione quali misure attua il suo potenziale partner di spedizione per una maggiore sostenibilità nell’e-commerce, riducendo le proprie emissioni di CO₂.

 

La Posta Svizzera scrive la protezione ambientale a lettere cubitali

Già oggi, la Posta Svizzera punta su varie misure efficaci per rendere i propri processi ecocompatibili:

  • nel trasporto nazionale impiega già il 50% di veicoli elettrici;
  • ricava tutta la corrente elettrica di cui ha bisogno da fonti energetiche rinnovabili e certificate naturemade basic. I suoi 6000 scooter postali a tre ruote viaggiano ad esempio con energia ecologica;
  • sui tetti dei centri lettere e pacchi la Posta gestisce alcuni dei più grandi impianti fotovoltaici della Svizzera;
  • ottimizza i carghi grandi per sfruttare i semirimorchi a due piani, aumentando la loro capacità di carico di oltre il 50%;
  • la Posta lavora continuamente per migliorare la propria efficienza di CO₂, investendo in veicoli, edifici, impianti e apparecchi efficienti dal punto di vista energetico;
  • nel 2019, ha aderito all’iniziativa internazionale «EV100» (veicoli elettrici), che si prefigge di imporre la mobilità elettrica come standard entro il 2030.

 

La Posta si impegna al massimo, agendo con senso di responsabilità e nel rispetto dell’ambiente, per una maggiore sostenibilità nell’e-commerce.

Per le emissioni di CO₂ che non possono essere completamente eliminate, i clienti della Posta hanno la possibilità di compensare i loro invii e-commerce tramite l’etichetta pro clima, che investe in due progetti per la protezione ambientale.

 

Evitare le consegne parziali per amore dell’ambiente e del portafoglio

Con la slow delivery e la scelta del partner di spedizione giusto ha già compiuto due passi molto importanti verso una spedizione online sostenibile, ma ha molte altre possibilità a disposizione per agire in modo ecosostenibile.

Non è ancora chiaro chi sia in vantaggio tra commercio stazionario e vendite online in fatto di bilancio di CO₂. In particolare, il commercio online nazionale può risultare più ecologico di quello stazionario a seconda del luogo di destinazione.

Nelle regioni con una densità di popolazione elevata è infatti possibile raggruppare le ordinazioni, consentendo un recapito più efficiente. Le tratte per raggiungere la periferia sono invece più lunghe e quindi vi sono maggiori emissioni di CO₂.

 

Evitare le consegne parziali per amore dell’ambiente e del portafoglio

Le consegne parziali nell’e-commerce sono inefficienti e peggiorano il bilancio di CO₂, sebbene la maggior parte dei clienti non ne sia a conoscenza.

Le consegne parziali sono contrarie a una logistica sostenibile.

 

Eviti le consegne parziali! Ecco come fare:

  • Conceda ai suoi clienti uno sconto sulle consegne consolidate.
  • Ricordi ai suoi clienti che le consegne parziali costituiscono un inutile aggravio per l’ambiente.
  • Con un effetto default si assicuri che i clienti scelgano una consegna unica, sottolineando la sostenibilità ecologica di questa opzione.

 

Oltre all’effetto positivo sull’ambiente, evitando le consegne parziali non si sostengono costi di spedizione doppi. Indipendentemente dal tema della sostenibilità nell’e-commerce, è importante occuparsi continuamente di ogni aspetto di questa tematica.

 

La qualità del recapito incide sulle emissioni di CO₂

Hast Du Dir schon einmal überlegt, was die Zustellqualität mit der CO2-Bilanz zu tun hat? Eine Menge!

Ha mai pensato a quali effetti abbia la qualità del recapito sul bilancio di CO₂? Enormi!

Scegliendo un operatore con una cattiva qualità del recapito, la merce viene trasportata inutilmente da una parte all’altra. Importante! La Posta è ai primi posti nel mondo con un tasso di primo recapito del 90%!

Grazi al servizio «I miei invii» è possibile controllare la merce comodamente online, anche dopo averla impostata. Inoltre, se il cliente sa che il giorno del recapito non sarà a casa, può richiedere la consegna a un vicino o l’inoltro in ufficio. Comodo, no?

Ancora un altro suggerimento su come influire sulla qualità del recapito e, di conseguenza, sulla sostenibilità dell’e-commerce: se il suo invio è soggetto a IVA e dazi, può accadere spesso che il cliente rifiuti il pacco, che verrà quindi riconsegnato a lei, come mittente. Si aggiunga inoltre che dovrà provvedere al rimborso e non guadagnerà nulla. 

  • Consiglio dell’esperto:
    scelga una soluzione di sdoganamento che consenta ai suoi clienti di ricevere la merce senza che effettuino ulteriori pagamenti. Le consigliamo uno sdoganamento DDP.

Consultazione senza impegno

 

Tentativi di recapito ripetuti danneggiano il clima

In Svizzera, se un invio non può essere recapitato al destinatario al primo tentativo viene depositato nell’ufficio postale più vicino e si provvede a lasciare un invito di ritiro nella cassetta delle lettere del destinatario. Questa procedura incide negativamente sulla sostenibilità dell’e-commerce, perché genera gas serra superflui che possono essere evitati.

 

Un’opzione di spedizione sostenibile

Ribadiamo che la scelta del partner di spedizione giusto è la chiave per un’elevata qualità del recapito, ma anche l’addetto al recapito migliore del mondo non può consegnare l’invio se il destinatario non è in casa. Pertanto, l’opzione di spedizione è fondamentale per un e-commerce ecologico.

Offra ai suoi clienti un’opzione di spedizione che favorisca un e-commerce ecologico

Nell’opzione di spedizione occorre distinguere se l’invio deve essere recapito solo dietro firma o meno. La cosa migliore è che sia il cliente a scegliere. Se ciò non è possibile, consigliamo un invio tramite raccomandata, in modo che sia subito assicurato.

 

Non sottovalutare la gestione dei resi

Cosa ha a che fare la gestione dei resi con la tutela del clima? Molto in realtà! Subito un dato significativo: nel settore della moda la percentuale di ritorni raggiunge il 60%! Ciò significa, tra l’altro, che un invio viene trasportato in giro per il mondo, per poi dover tornare al punto di partenza. Conclusione: il doppio delle emissioni di CO₂, con conseguenze negative per la sostenibilità dell’e-commerce.

Una possibilità di rinvio semplice e soprattutto gratuita è in molti settori un prerequisito affinché il cliente ordini. Ciononostante, come commerciante online, ha diversi strumenti a disposizione per evitare rinvii inutili.

Come può ridurre la percentuale dei ritorni? Glielo diciamo nel nostro blog dedicato a questo tema. 

  • Consiglio dell’esperto:
    una soluzione di rinvio nazionale ha molti vantaggi! Le consente di risparmiare denaro, garantisce un’ottima customer journey e migliora il bilancio di CO₂, perché i rinvii delle merci nel paese di origine sono consolidati.

 

Tutto chiaro in materia di sostenibilità nell’e-commerce?

Di seguito i punti principali da sapere sulla sostenibilità nell’e-commerce

  • La sostenibilità nel commercio online è importante. Si collochi quindi come shop online attento all’ecologia con opzioni di spedizione a basso impatto climatico.
  • Offra diverse velocità di spedizione e spieghi ai suoi clienti quali vantaggi ne trae l’ambiente.
  • Spinga i suoi clienti verso una spedizione ecosostenibile.
  • Scelga un partner di spedizione affidabile con un tasso elevato di primo recapito.
  • Conceda ai suoi clienti sconti interessanti e spese di spedizione più basse quando optano per consegne consolidate.
  • Lasci scegliere ai suoi clienti l’opzione di recapito che desiderano: raccomandata o dietro firma.
  • Riduca la percentuale di ritorni grazie al nostro blog
  • Utilizzi imballaggi sostenibili e robusti per i suoi invii.
  • Consiglio dell’esperto:
    la regola della sostenibilità è: fai del bene e fallo sapere!

La sostenibilità sta diventando un tema sempre più importante per tutti noi. Gli ultimi rilevamenti di Ricerca e Sviluppo confluiranno nell’e-commerce per renderlo ancora più ecologico. I nostri suggerimenti sono un primo passo per assumere maggiore responsabilità!

Calcolate il vostro potenziale di risparmio!

Fonti: 

IPC, Shopper Survey, 2019: https://www.ipc.be/services/markets-and-regulations/cross-border-shopper-survey

Scheuthle H., Spingere con gentilezza!, in: l’ambiente dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), edizione 01.2020