<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2654048931493432&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Blogpost suchen

{{ noResultText }} "{{ keyword }}"

{{ backToText }}

{{ filtered_Items.length }} {{ resultsForText }} "{{ keyword }}"

  • {{ item.authorFullName }} | {{ item.publishedDate|toDate }} | {{ next }},
  • Blog
  • Incoterms DDP e DAP

Innovazione

Incoterms DDP e DAP

Nel cross-border e-commerce si parla spesso degli Incoterms DDP e DAP per lo sdoganamento. Ma cosa significano realmente? E perché questi Incoterms sono importanti per i commercianti online? La aiutiamo a scoprirlo! Le sveleremo anche in che modo la soluzione DDP può addirittura incrementare le vendite. Abbiamo suscitato la sua curiosità? Allora continui a leggere!

Incoterms DDP e DAP

Jetzt mit Freunden teilen

Sa cosa sono gli Incoterms? Incoterms è l’acronimo di «International Commercial Terms» e indica le regole del commercio tradizionale, ad esempio le modalità di pagamento e di consegna. I due Incoterms più frequenti sono DDP e DAP.

Consultazione senza impegno

 

 

DAP sta per Delivery At Place, e significa che:

  • In caso di consegna DAP, il venditore è responsabile della consegna della merce nel luogo di destinazione indicato dall’acquirente, compresi i costi di trasporto. Sono espressamente esclusi i costi per il disbrigo di tutte le formalità di importazione necessarie, che sono a carico dell’acquirente.
    Di conseguenza, tutte le tasse relative all’importazione nel paese di destinazione devono essere corrisposte dall’acquirente o dal destinatario. Se un ordine supera un certo importo (CHF 65.– in Svizzera, nella maggior parte dei paesi UE il limite di franchigia IVA è stato abolito), è soggetto a IVA. Lo sdoganamento dell’invio nel paese di destinazione ricade pertanto sul destinatario.

Incoterms DAP: chi paga? Se l’IVA e/o i dazi superano il limite di franchigia, tutte le tasse devono essere pagate sulla porta di casa al momento della ricezione dell’invio.

Se il destinatario non è presente al momento del recapito o non può versare l’importo dovuto, gli viene lasciato un invito di ritiro per l’invio.

La maggior parte degli acquirenti però non sanno che a) stanno ordinando dall’estero e b) al di fuori della zona UE sono soggetti a IVA.

La mancanza di una definizione chiara dell’Incoterms al momento dell’ordinazione nello shop online potrebbe giustamente indisporre i suoi clienti! Questo comporterebbe clienti insoddisfatti, rating negativi e un danno d’immagine per il suo shop online. Jan di Crazy Factory ci racconta la sua esperienza. Nella sua testimonianza ci spiega come è riuscito, insieme alla Posta, a ridurre al minimo i dazi doganali e ad aumentare la soddisfazione della clientela. 

 

  • Consiglio dell’esperto:
    tutti gli shop online dovrebbero prestare grande attenzione al tema dello sdoganamento.

 

 

DDP sta per «Delivered Duty Paid»; ciò significa che:

  • In caso di consegna DDP, il venditore è tenuto a consegnare la merce sostenendo costi e rischi fino a un determinato luogo di destinazione nel paese di importazione, facendosi carico di tutte le formalità necessarie e di tutti i costi, compresi i dazi d’importazione. DDP significa dunque «reso sdoganato» e corrisponde alla spedizione DAP con l’aggiunta delle procedure doganali e fiscali.

Incoterms DDP: chi paga? Al momento della ricezione dell’invio il cliente non deve pagare più nulla, la merce viene recapitata esente da dazio come una consegna nazionale.

Il venditore è responsabile dello sdoganamento, pertanto se sono dovuti dazi d’importazione, questi (dazi e IVA) vengono addebitati al mittente.

Dal 1º luglio 2021, nell’UE sono in vigore nuove regole per le spedizioni da paesi terzi come la Svizzera. In caso di spedizione regolare di merci fino a un valore di EUR 150.–, è possibile avvalersi del portale Import One Stop Shop (abbr. IOSS). Nel nostro blog troverà ulteriori informazioni su IOSS e su come trarne vantaggio in quanto commerciante svizzero.


  • Consiglio dell’esperto:
    in quanto a soddisfazione dei clienti, la soluzione DDP ha una marcia in più. Ricordi sempre di indicare la soluzione DDP nelle sue condizioni di consegna. In questo modo i suoi clienti sapranno nel dettaglio come viene trasportata la merce prima di effettuare l’ordine e lei aumenterà il tasso di riacquisto.

 

 

Gli Incoterms in sintesi

DDP:

  • Gli invii non vengono più bloccati alla frontiera per la mancanza di un qualsivoglia documento.
  • Gli invii vengono recapitati pre-sdoganati, il cliente non deve pagare dazi, IVA né altre tasse di sdoganamento ma riceve il pacco come un qualsiasi invio nazionale.
  • Indicando la consegna DDP nel suo shop online, può convincere gli acquirenti stranieri a fare acquisti da lei.
  • Se al momento del check-out specifica che il prezzo finale include i dazi doganali e l’IVA, i clienti saranno molto più propensi a concludere l’ordine.
  • A seconda del tipo di invio, non è più necessario che il destinatario sia in casa quando arriva il pacco (ad es. recapito senza firma), e questo aumenta nettamente la soddisfazione della clientela.

Richieda subito un appuntamento per una consulenza, la aiuteremo a trovare la soluzione DDP della Posta che fa per lei.

Consultazione senza impegno