<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2654048931493432&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Blogpost suchen

{{ noResultText }} "{{ keyword }}"

{{ backToText }}

{{ filtered_Items.length }} {{ resultsForText }} "{{ keyword }}"

  • {{ item.authorFullName }} | {{ item.publishedDate|toDate }} | {{ next }},
  • Blog
  • Come funziona l’e-commerce in Austria? Glielo spieghiamo noi

Austria

Come funziona l’e-commerce in Austria? Glielo spieghiamo noi

A cosa danno importanza i cittadini austriaci nello shopping online? A cosa deve prestare attenzione per avviare la vendita online sul mercato austriaco? In questo blog le illustriamo tutti i punti importanti dell’e-commerce in Austria.

Cross-border e-commerce in Austria: cosa è importante sapere

Jetzt mit Freunden teilen

Come prepararsi correttamente alle esportazioni verso l’Austria

Per conquistare un mercato internazionale, una buona preparazione è fondamentale. Senza una strategia di internazionalizzazione diventa infatti piuttosto arduo. Solo in questo modo potrà scoprire come incrementare il numero medio di visitatori da 12’500 a 370’000 con un sito web e un’offerta adeguati al paese specifico.

In questo blog le forniamo importanti informazioni sul potenziale del mercato austriaco. Inoltre, scoprirà come adeguare al meglio il suo sito web e il suo servizio di spedizione alle richieste della clientela austriaca.

 

 

L’Austria è il mercato ideale dove iniziare

 

Per lingua e vicinanza geografica, l’Austria è il mercato ideale dove avviare il proprio cross-border e-commerce.

Ma questo non è l’unico vantaggio: secondo le stime, nel 2018 il 57% degli austriaci ha fatto acquisti online.

Lo studio Cross Border Consumer Research di PayPal indica che il 71% dei clienti online acquista sia in Austria sia all’estero. Il 10% ha comprato esclusivamente da shop online stranieri, mentre il 18% solo da venditori nazionali. Ciò significa che il 58% delle ordinazioni è stato effettuato all’estero.

Possiamo pertanto concludere che l’Austria è disponibile ad acquistare in shop online esteri più di molti altri paesi europei.


Si rivolga alla sua clientela austriaca

Se vuole avere successo nel mercato austriaco, deve saper riconoscere e soddisfare le richieste e le preferenze dei clienti di questo paese. Qui le mostriamo quali sono.



Che cosa comprano i clienti austriaci negli shop online esteri?

Ordinazioni cross-border AustriaI clienti austriaci acquistano negli shop online esteri soprattutto moda, libri, articoli di elettronica e cosmetici. Il 27% ha indicato di aver acquistato l’ultima volta online un articolo di moda. È importante notare che nell’e-commercio con l’Austria la domanda di libri è ampiamente superiore alla media mondiale.

Nel corso degli anni, tale domanda sta però scendendo. Anche la richiesta di articoli del settore casa e giardino è superiore alla media. Come motivi principali per fare acquisti all’estero, gli austriaci hanno indicato i prezzi bassi e l’ampia scelta. 

Il suo prodotto è adatto al mercato austriaco? Con il Market Finder può scoprirlo.

 

Crei il suo shop online per i clienti austriaci

Innanzitutto, diciamo brevemente quali sono i dispositivi preferiti dagli austriaci.

Dispositivi-preferiti-cross-border-ordinazioni-Austria



Come può osservare, la maggior parte dei clienti austriaci acquista online tramite un PC o un laptop. Circa il 30% compra, tuttavia, con il proprio smartphone e questa tendenza è in aumento. È quindi importante ottimizzare lo shop online per un utilizzo mobile oppure creare persino un’app.



Modalità di pagamento più utilizzate per gli acquisti online all’estero

Le possibilità di pagamento sono molto importanti per i clienti e possono essere persino l’ago della bilancia che li induce ad acquistare o meno nel suo shop online.

Il principio generale è: più possibilità di pagamento ci sono meglio è. Questo motto non è però facilmente traducibile nella pratica. Si limiti quindi, inizialmente, ai mezzi di pagamento più richiesti e utilizzati. Qui di seguito una panoramica.

Metodo-di-pagamento-ordinazioni-estero-Austria

Un altro aspetto interessante è che l’88% dei commercianti valuta il rischio di mancato pagamento tra i clienti austriaci come basso o molto basso.

 

Spedizione e logistica

Come ha visto nella tabella, all’estero ordinano perlopiù prodotti piccoli e leggeri.

Ciò influisce direttamente sulle dimensioni della consegna. L’80% delle ordinazioni dall’Austria pesa meno di 2 kg ed è quindi adatto per il più conveniente canale della posta-lettere e per la nostra soluzione di spedizione.


Sdoganamento

Solo il 5% dei clienti ha dovuto pagare, nell’ultimo acquisto, dazi doganali, ciò significa che i clienti esteri non sono abituati a pagare dazi doganali sulle loro ordinazioni internazionali e non si aspettano spese aggiuntive al ricevimento della merce. Il 76% ha affermato, inoltre, di voler ricevere informazioni esatte sull’ammontare delle spese di spedizione prima dell’acquisto.

Ciò richiede una buona soluzione di sdoganamento! Nel nostro blog troverà tutte le informazioni su come spedire correttamente all’estero. Le spieghiamo come ottimizzare lo sdoganamento e incrementare la soddisfazione del cliente.

 

L’Austria è particolarmente esigente sulla rapidità di consegna 

Rapidità-di-consegna-ordinazioni-all’estero-Austria

La cosa ottimale è offrire ai clienti più possibilità d’invio. Il 96% della clientela afferma che gli invii da un paese confinante dovrebbero arrivare entro 7 giorni. Il 52% si attende persino una consegna dopo soli 2/3 giorni.

Gli austriaci sono quindi in testa alla classifica europea in questo senso: hanno cioè aspettative più alte sui tempi di consegna dall’estero.

Tuttavia, se i clienti possono scegliere tra una consegna rapida e costosa e una lenta e più conveniente, la maggior parte di essi opta per la variante più lenta, senza lamentarsi dei tempi di consegna più lunghi. 

 

Opzioni di recapito

La maggior parte dei clienti austriaci desidera che la merce venga spedita loro a casa o consegnata al vicino, un’opzione, quest’ultima, piuttosto inconsueta in altri paesi.

Consegna-cross-border-e-commerce-Austria

Il 28% desidera confermare la consegna mediante firma, mentre il 21% preferisce che non sia necessaria alcuna firma.

Ricezione-con-firma-cross-border-AustriaSostenibilità dell’invio 

Per l’export verso l’Austria è anche interessante notare che il 47% dei clienti vorrebbe poter scegliere una consegna sostenibile. Il 43% sarebbe anche disposto a pagare 0,1 euro in più per averla. Il 65% desidera anche un imballaggio sostenibile e il 54% pagherebbe anche 0,1 euro in più per riceverlo. Desidera anche lei un imballaggio sostenibile per i suoi prodotti per un e-commerce più ecosostenibile? Allora abbiamo il blog adatto a lei.

Un altro aspetto importante da considerare nel cross border e-commerce verso l’Austria è che i clienti austriaci desiderano assolutamente ricevere una notifica il giorno della consegna.

Desidera avviare la vendita online verso l’Austria e ha ancora domande? Ci contatti, le forniremo una consulenza non vincolante.

Consultazione senza impegno


 

 

Un processo per gli invii di ritorno facile è un elemento importante per gli austriaci

Mediamente, in Austria viene rinviato il 7% delle ordinazioni, una percentuale di ritorni lievemente superiore a quella svizzera.

Inoltre, rispetto agli altri paesi europei, gli austriaci sono particolarmente esigenti sulle prestazioni di rinvio.

Per il 64% di essi un processo di invii di ritorno semplice e affidabile è una componente molto importante dell’acquisto online. Il 65% afferma poi che i ritorni gratis sono una prestazione di servizio necessaria.

In Austria, l’84% dei ritorni viene infatti già impostato gratuitamente. Pertanto, in questo paese presti particolare attenzione alla procedura per gli invii di ritorno!

Scopra nel nostro blog come ottimizzare il processo per gli invii di ritorno per soddisfare i clienti austriaci.

 

Ritorni-cross-border-ordinazioni-Austria

Per rispedire la merce, i clienti austriaci prediligono la consegna alla Posta (50%) e presso uno shop pacchi del corriere (21%).

Fonti:

PayPal Cross-Border Consumer Research 2018, IPC cross-border e-commerce shopper survey 2018, IPC Country report Austria, Internationaler E-Commerce - Chancen und Herausforderungen aus Händlersicht 2019, E-Commerce Österreich 2018 - Konsumentenverhalten im Distanzhandel