<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2654048931493432&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Blogpost suchen

{{ noResultText }} "{{ keyword }}"

{{ backToText }}

{{ filtered_Items.length }} {{ resultsForText }} "{{ keyword }}"

  • {{ item.authorFullName }} | {{ item.publishedDate|toDate }} | {{ next }},
  • Blog
  • Esportare in Svizzera: export ottimizzato per il settore moda

Esportazione in Svizzera

Ottimizzazione delle spese doganali per i commercianti di moda: come risparmiare sull’esportazione in Svizzera

La Svizzera è un mercato target molto interessante. L’alto potere d’acquisto e i prezzi elevati interni spingono la popolazione svizzera a fare acquisti all’estero. Ma a quali aspetti occorre fare attenzione quando si esporta in Svizzera?

 Ottimizzazione delle spese doganali per i commercianti di moda

Jetzt mit Freunden teilen

L’ottimizzazione delle spese doganali può essere determinante per il successo

Il volume d’affari in Svizzera corrisponde all’incirca a quello dei commercianti di moda che vendono oltre confine in Francia.

Gli ulteriori vantaggi del cross-border e-commerce in Svizzera sono da un lato i margini, legati ai carrelli strapieni e ai prezzi più elevati.

Dall’altro, i consumatori svizzeri tendono a effettuare meno resi, il che diminuisce la percentuale di ritorni

Tuttavia, l’esportazione in Svizzera non è tutta rose e fiori ma, come in ogni paese, vi sono aspetti a cui è necessario prestare attenzione, in particolare i dazi. La Svizzera è una vera a propria isola doganale nel cuore dell’Europa, ma le spieghiamo noi come beneficiare dell’ottimizzazione dei dazi doganali per i commercianti di moda. Nel nostro contributo nel blog trova tutte le informazioni sulle disposizioni doganali generali della Svizzera.

Se vuol sapere subito come può ottimizzare i suoi dazi all’importazione in Svizzera, avvii il nostro optimizer:

Calcolate il vostro potenziale di risparmio!

 

 

In Svizzera i dazi sui capi d’abbigliamento sono estremamente elevati e si aggirano tra i 2 e i 5 franchi per ogni chilogrammo di merce. Esatto, per ogni chilogrammo! La Svizzera è l’unico paese che calcola i dazi sulla base del peso. Questo tuttavia non è solo una seccatura, ma rappresenta anche un’opportunità. Le mostriamo come può ottimizzare le sue spese di importazione.

 

Risparmiare grazie a un corretto sdoganamento

Con il metodo di sdoganamento tradizionale paga il 100% dei tributi. Esiste tuttavia un modo per ridurre drasticamente l’onere legato allo sdoganamento: lo sdoganamento singolo.

Prima di spiegarle più nel dettaglio le modalità di sdoganamento, eccole una breve panoramica:

Sdoganamento-collettivo-e-sdoganamento-singolo-presso-la-posta-svizzera

 

Lo sdoganamento collettivo di tipo commerciale

Ecco come funziona lo sdoganamento collettivo: consegna i suoi singoli invii consolidati tramite cargo in Svizzera. Durante lo sdoganamento effettuato da un agente doganale, i singoli invii vengono sdoganati come se si trattasse di un unico invio. Ecco un esempio.

Spedisce nove invii di 2 kg con lo stesso prodotto e l’aliquota di sdoganamento è pari a 2 franchi al kg. Il calcolo sarà quindi: 9 x 2 kg = 18 kg a 2 franchi. Di conseguenza i dazi ammontano a 36 franchi.

 

Lo sdoganamento singolo di tipo commerciale

Ecco come funziona lo sdoganamento singolo: consegna comunque i suoi invii singoli, consolidati tramite cargo in Svizzera. La differenza è che l’agente doganale sdogana gli invii separatamente. Riprendiamo l’esempio precedente.

Spedisce nove invii di 2 kg con lo stesso prodotto e l’aliquota di sdoganamento è pari a 2 franchi al kg. Con lo sdoganamento singolo, i singoli invii vengono considerati separatamente e l’aliquota viene calcolata singolarmente, nel nostro esempio quindi 2 kg. 

Il calcolo sarà quindi: 2 kg x 2 franchi. Si ha quindi un importo teorico del dazio di 4 franchi. Tale valore è inferiore alla soglia di 5 franchi, perciò lo sdoganamento di questo invio è gratuito!

 

Requisiti per ottimizzare lo sdoganamento singolo 

A quali condizioni può beneficiare dello sdoganamento singolo in fase di importazione in Svizzera? Devono essere soddisfatti due requisiti fondamentali: 

  1. Il valore doganale del singolo pacco inviato deve essere pari o inferiore a 5 franchi. Esempio: l’aliquota di sdoganamento per il suo prodotto ammonta a 2 franchi al kg. Se un invio pesa 2 kg, il valore doganale ammonta quindi a 4 franchi. È cioè inferiore alla soglia di 5 franchi. Di conseguenza le spese sono pari a zero.
    Se invece il suo invio pesa 3 kg, il suo valore doganale è pari a 6 franchi, è cioè superiore alla soglia. Di conseguenza, nonostante lo sdoganamento singolo, le spese ammontano a 6 franchi.
  2. I risparmi derivanti dallo sdoganamento singolo devono compensare i costi aggiuntivi a esso.

Il potenziale di risparmio per lo sdoganamento di capi d’abbigliamento in Svizzera dipende quindi da diversi fattori: 

  • dall’aliquota di sdoganamento media della sua merce
  • dal peso critico (cfr. esempio di calcolo precedente)
  • dalla percentuale degli invii il cui peso è inferiore al peso critico
  • dal peso medio di tutti gli invii il cui peso è inferiore al peso critico
  • dal peso medio di tutti gli invii

Qual è l’impatto di questi fattori sul suo potenziale di risparmio effettivo? 

Ecco due esempi con cifre fittizie:

Spese-doganali-nella-moda

 

Per capire meglio le proponiamo il calcolo di tre varianti di uno sdoganamento collettivo e di tre varianti di uno sdoganamento singolo. Come può vedere, i risultati sono molto diversi nonostante la variazione di un singolo parametro.

 

Esempio 1: modifichiamo la percentuale degli invii il cui peso è inferiore al peso critico

Sdoganamento in caso di percentuale variabile

Sdoganamento in caso di percentuale variabile

Il peso critico è pari a 1,1 kg. Di conseguenza deve solo calcolare a quanto può ammontare il peso dei suoi invii affinché non superino la soglia di 5 franchi.

Nel nostro caso l’aliquota media di sdoganamento ammonta a 4.70 franchi, che è anche un valore realistico per i commercianti di moda. Basta quindi un peso di 1,1 kg per superare il limite di 5 franchi.

Nel nostro esempio abbiamo ipotizzato che la percentuale di invii che pesano meno di 1,1 kg sia del 20%, 40% e 60%. Inoltre, abbiamo supposto che tutti gli invii che pesano meno di 1,1 kg pesano in media 0,8 kg, mentre il peso lordo degli invii con un peso superiore a 1,1 kg è pari a 1,2 kg.

Nella seconda tabella può vedere l’impatto della percentuale di invii con un peso inferiore a 1,1 kg sui costi. Con una percentuale del 20%, lo sdoganamento singolo comporta un onere del 4% superiore allo sdoganamento collettivo.

Ciò è dovuto al fatto che i risparmi sono inferiori ai costi aggiuntivi legati a questa metodologia più costosa. Con una percentuale del 40%, lo sdoganamento singolo è decisamente più conveniente e i costi si riducono ulteriormente con una percentuale del 60%.

 

Esempio 2: modifichiamo il peso medio di tutti gli invii il cui peso è inferiore al peso critico

Esempio di dati per uno sdoganamento con pesi variabili

Esempio di dati per uno sdoganamento con pesi variabili

Le variabili di peso in questo esempio sono 0,5 kg, 0,6 kg e 0,7 kg. Dai risultati emerge che in uno sdoganamento singolo, troppi invii «leggeri» non si traducono in risparmi sufficienti per compensare i costi aggiuntivi.

Tuttavia, più il peso lordo medio dei suoi invii che pesano meno del peso critico si avvicina a tale soglia, più lo sdoganamento singolo diventa conveniente.

 

Prestare particolare attenzione per risparmiare sui costi

I commercianti di moda hanno quindi la possibilità di risparmiare significativamente sulle spese doganali. Lo scenario ottimale per il suo sdoganamento singolo sarebbe quindi il seguente.

La totalità dei suoi invii ha un peso tale per cui il valore doganale teorico è pari a 4.90 franchi. In questo modo non paga i dazi su nessun invio e risparmia la differenza delle spese legate allo sdoganamento singolo e i 4.90 franchi.

Ipotizzando i costi per lo sdoganamento singolo (2.50 franchi), rispetto allo sdoganamento collettivo risparmia 2.40 franchi su ogni invio e le aliquote dello sdoganamento collettivo.

Promemoria: con lo sdoganamento collettivo, il peso dei singoli invii viene sommato e paga sempre tutti i dazi.

 

Ha bisogno di aiuto per calcolare i costi? Qui può fissare un appuntamento di consulenza non vincolante!

Consultazione senza impegno

 

 

A quanto ammontano i dazi nel settore della moda? Dia un’occhiata a questa tabella con le tariffe doganali dei prodotti moda più comuni. 

Tariffe doganali per i prodotti moda più comuni

Se non conosce le tariffe doganali per la sua merce, consulti la banca dei dati doganali della dogana svizzera. Su Tares può trovare le tariffe doganali valide per la Svizzera.
Qui-trova-le-tariffe-doganali-su-Tares

Raggiungere Tares in tre semplici passi:

  1. Clicchi su questo link: vai a Tares
  2. Segua il link indicato dalla freccia di colore turchese
  3. Sarebbe opportuno dare un’occhiata alla breve introduzione a Tares (freccia gialla)

Attenzione: per semplicità abbiamo sempre parlato di tariffe doganali di CHF xxx/kg invece di CHF xxx/100 kg. Su Tares il prezzo indicato è sempre riferito a un peso di 100 kg.

La spiegazione è semplice: il cross-border e-commerce è un mercato relativamente recente. Quando il sistema doganale è stato sviluppato non esisteva alcun e-commerce internazionale.

Le merci venivano commerciate per pallet o autocarri e quindi aveva senso usare una tariffazione per 100 kg con queste elevate quantità di merce.

 

Importante: le tariffe doganali si riferiscono sempre al peso lordo. Di seguito una breve spiegazione:

  • Peso proprio = peso dell’articolo senza imballaggio
  • Peso netto = articolo e primo imballaggio (di norma imballaggio di vendita)
  • Peso lordo = peso netto + imballaggio di trasporto (il prodotto imballato adeguatamente per il trasporto, ovvero con l’imballaggio di cartone nel quale viene imballata la merce nel processo di fulfilment)
  • I pallet monouso sono considerati parte dell’imballaggio e quindi il loro peso è incluso nel peso lordo. Gli europallet invece sono considerati vettori di carico e quindi non parte dell’imballaggio.

  • Consiglio dell’esperto:
    tenga presente che per le ordinazioni con più articoli si applicano tariffe doganali diverse al kg. È quindi necessario che indichi il peso lordo di ogni articolo e non quello complessivo dell’ordine.

 

Corretta indicazione del peso

I dati dimostrano che spesso i clienti non indicano il peso lordo tra i dati di base degli articoli. È comprensibile, poiché solitamente al momento del deposito non si conosce ancora l’imballaggio nel quale verrà spedito l’articolo. Il commerciante è tuttavia tenuto a indicare il peso netto e lordo al momento dello sdoganamento. 

Consiglio: la Posta Svizzera dispone di una soluzione IT specifica per la dogana svizzera che è in grado di calcolare il peso lordo per ogni articolo sulla base del peso netto (che di norma il commerciante può trovare nel suo PIM) e il peso totale dell’ordine imballato (trasmesso generalmente nel fulfilment).

 

Contrassegnare e codificare correttamente i prodotti del settore moda

Il corretto codice HS (HS = Harmonized Standard) garantisce che vengano applicate la giusta tariffa doganale e le eventuali regolamentazioni speciali (ad es. limite sulle quantità) per i vari articoli.

Il numero da undici cifre si basa sull’HS, un codice gestito dall’Organizzazione mondiale delle dogane (OMD) che determina le prime sei cifre della serie. Il codice HS serve quindi anche a identificare e codificare la merce affinché venga classificata nello stesso modo in tutto il mondo.

Il 98% delle merci nel commercio internazionale è classificata secondo l’HS.

 

Il tipo di capo di abbigliamento è determinante per ottimizzare le spese di sdoganamento

L’ammontare delle aliquote di sdoganamento varia a seconda dei diversi materiali e del tipo di capo di abbigliamento. Qui può vedere la struttura delle tariffe doganali per l’abbigliamento:

Tariffe-doganali-per-abbigliamento-schema

 

 

  • Consiglio dell’esperto:
    in linea generale, i dazi per i capi di abbigliamento in fibre naturali (ad esempio cotone) sono più bassi (circa 2/3 franchi) rispetto a quelli dei vestiti in fibre sintetiche (circa 3/5 franchi). L’aliquota di sdoganamento media di tutte le tariffe dei capi di abbigliamento mostrati nella tabella ammonta a 4.21 franchi al kg.

 

Ulteriori possibilità per ridurre le spese di sdoganamento

 

Risparmiare riducendo l’imballaggio

Less is more! Non è vantaggioso solo per lei, ma anche per i suoi clienti. Come sa, in Svizzera per il calcolo dei dazi è determinante il peso lordo dell’invio. Desidera inviare i suoi prodotti in un imballaggio sostenibile, offrendo quindi ai suoi clienti un’alternativa ecologica? Allora dia un’occhiata al nostro articolo del blog sull’e-commerce più sostenibile grazie agli imballaggi rispettosi dell’ambiente.

Ciò significa che se risparmia 50 g di materiale di imballaggio e la sua aliquota di sdoganamento ammonta a 4.70 franchi, ottiene un risparmio su ogni invio di 0.24 franchi. Non si faccia ingannare da questa cifra bassa! Immagini cosa significa per 100’000 invii: 24’000 franchi!

 

Logistica e spedizioni 

Esiste un altro parametro nell’ottimizzazione della logistica, che le consentirà di ridurre le spese di sdoganamento di ogni invio nello sdoganamento collettivo: la frequenza di consegna.

Questa frequenza le permette di ridurre al minimo le spese di sdoganamento per ogni invio. Dato che nello sdoganamento collettivo le spese di sdoganamento sono fisse, può ridurre i costi per ogni unità abbassando la frequenza di consegna. Un esempio? Eccone uno:

  • Ogni mese effettua 2000 invii in Svizzera
  • Scenario 1: effettua invii ogni giorno, ovvero 20 volte al mese.
  • Scenario 2: effettua 10 invii al mese.
  • Le spese medie legate allo sdoganamento collettivo ammontano a 100 franchi.
  • Ecco il risultato:
    scenario 1: spese di sdoganamento 20 x 100 franchi = 2000 franchi: 2000 = 1 franco a invio
    scenario 2: spese di sdoganamento 10 x 100 franchi = 1000 franchi : 2000 = 0.50 franchi a invio

Calcolare le spese di sdoganamento con l’optimizer:

Calcolate il vostro potenziale di risparmio!

 

 

Ridurre le spese di sdoganamento per invio

Questo semplice esempio dimostra come sia relativamente facile ridurre le spese di sdoganamento per invio. Tenga però presente che riducendo la frequenza delle consegne, il tempo di consegna per una buona parte degli ordini aumenta.

Ottimizzando la logistica può quindi risparmiare. Suggerimenti di lettura: una logistica ottimizzata dà ottimi risultati

Grazie a questo calcolatore Excel può calcolare il suo potenziale di risparmio nello sdoganamento singolo. Inserisca una spedizione di esempio con peso lordo e codice HS.

 

Come ottimizzare le spese di sdoganamento in sintesi

Nel nostro blog le abbiamo mostrato ciò a cui deve fare attenzione quando esporta in Svizzera e come può risparmiare scegliendo il giusto metodo di sdoganamento.

Ogni caso/invio va trattato individualmente. È importante valutare ciò che conviene in base alle sue esigenze. I nostri esperti sono a sua disposizione!

Se desidera conquistare il mercato svizzero deve prestare attenzione a diversi fattori. Una catena logistica ottimale le permette di risparmiare tempo e denaro e migliora l’esperienza cliente. Dia un’occhiata ai nostri consigli per un’organizzazione logistica ottimale.

Un altro aspetto importante è la gestione dei resi. Anche in questo caso possiamo fornirle preziose informazioni.

Le scoppia la testa? L’aiutiamo noi! Qui può fissare un colloquio di consulenza non vincolante.

Consultazione senza impegno